Collezione Occhiali Ray Ban 2016

Nel 2008 è nuovamente sul set di Antonello Grimaldi (che lo aveva già diretto nel corale Il cielo è sempre più blu, 1996) per la trasposizione cinematografica di un romanzo di Sandro Veronesi, che porta l’omonimo titolo di Caos calmo, dove affianca Moretti in una storia intensa ed emozionante che, nel raccontare l’elaborazione di un lutto, crea un bellissimo omaggio alla vita.Con il film di Avati trionfa a VeneziaGrazie alla straordinaria interpretazione che offre nel film di Pupi Avati Il papà di Giovanna, nel 2008 vince la Coppa Volpi come Miglior Attore alla Mostra del Cinema di Venezia.I lavori più recentiNel 2009 è tra i protagonisti del corale Ex di Fausto Brizzi, dove interpreta un ruolo di un giudice divorzista. Nel 2010 lo ritroviamo invece a battibeccarsi con Luciana Littizzetto in Genitori Figli 🙂 Agitare bene prima dell’uso di Giovanni Veronesi e nei panni del regista inconcludente Gianni Dubois, protagonista de La passione di Carlo Mazzacurati, pellicola presentata in concorso alla 67. Mostra del Cinema di Venezia.

Il suo nome è Reddito, un tempo matricola rannicchiata nel buio della trincea, oggi soldato in prima linea nell’assalto mediatico, nuovissimo crac della Terza Repubblica dei Cittadini, la cui Costituzione s’apre con un articolo emblematico: L’Italia è una Repubblica social fondata sul reddito. Anzi sui redditi. Sì, perché il nostro milite noto non marcia mai da solo né consegna alla storia un’unica faccia.

Di ritorno in Francia nel 1945 dopo un soggiorno di quattro anni negli Stati Uniti la Morgan fu eccezionalmente brava nell’interpretare la parte della cieca in Sinfonia pastorale, 1946, di Delannoy, dalla novella di Gide. In Italia, nel 1948, recitò in Fabioladi Blasetti. René Clair si valse del suo fascino, ormai maturo e venato di malinconia, per Le grandi manovre, 1955, in cui l’attrice recitò con Gérard Philipe.

All’età di 45 anni, è protagonista della commedia romantica Ricatto d’amore, al fianco di un collega di 12 anni più giovane, Ryan Reynolds, confermando che nella vita contano non solo l’età, la bellezza e il talento ma anche il fiuto nelle scelte fondamentali della vita. E della carriera.In Two weeks notice Due settimane per innamorarsi, l’adorabile Sandra Bullock interpretava l’avvocato che assisteva il bel Hugh Grant il quale senza il suo puntuale consiglio non era capace di scegliersi neanche la cravatta da intonare alla camicia. A distanza di sette anni i ruoli si ribaltano nella commedia romantica diretta da Anne Fletcher che vede la Bullock tornare al genere al fianco di Ryan Reynolds.

Posted in Collezione Occhiali Ray Ban 2016 and tagged .

Lascia un commento